Indice glicemico: come tenerlo più basso?

Il parere del nutrizionista01/04/2019

Senza rinunciare ai carboidrati?

Ogni volta che assumiamo un cibo ricco di glucosio, l’indice glicemico si alza. I cibi che hanno poco glucosio sono uova, formaggi, pesce, carne e ortaggi. Invece, quelli che ne contengono molto sono patate, riso, pane bianco, zucchero ovviamente, dolci e miele. Certo, i carboidrati fanno oscillare abbondantemente il nostro indice glicemico! Come assumerli senza fare troppi danni? Qualche accorgimento può giovare. Ad esempio, comprare la pasta di farro o di grano saraceno, che sono meno dense di glucosio. Il glutine del farro è maggiormente digeribile rispetto a quello del grano; inoltre ha un basso indice glicemico che favorisce un apporto energetico costante nel tempo e senza picchi.

Oppure scolare la pasta al dente: in questo modo l’amido verrà assunto più lentamente ed eviterete il picco. Anche il pane può essere di farro, in modo tale da abbassare il contenuto di farina di mais e di frumento che sono ricche di glucosio: il pane di farro è altresì ricco di selenio, minerale che contrasta i radicali liberi. Infine, non va sottovalutato il condimento dei carboidrati. La pasta fa meglio se associata a verdure e legumi, il riso al pesce. Inoltre, è buona norma ingerire carboidrati la mattina o entro le 13.

Dove trovare questi alimenti?

Mostra nella mappa

Orari d'apertura

9:00 - 21:00

Contatto

0861/7991

Altre notizie

#JustAsk

Rispondiamo
entro un'ora
sulla nostra pagina Facebook

Fai la tua domanda
Orari d'apertura

Telefono: 0861.753610
> Contattaci

Top