Indietro

Tastiere e smartphone

Vanno puliti! Ecco come

Denaro, ma anche display degli smartphone, tastiere dei pc: ogni cosa su cui mettiamo spesso le mani è potenziale veicolo di batteri e germi. E ci stiamo rendendo conto tutti di quanto siano importanti gesti ignorati fino a poco tempo fa. Ma come pulire i dispositivi senza danneggiarli? Ve lo spieghiamo.

Iniziamo da cosa non dovete mai usare! Primo, la candeggina: non va mai utilizzata per pulire dispositivi elettronici. Né i prodotti per vetri, tantomeno l’alcool puro perché i telefoni di nuova generazione hanno una pellicola protettiva contro oli e acqua, che potrebbe essere deteriorata. Una concentrazione troppo alta di alcol potrebbe rovinare la protezione oleofobica dei display, che serve a non far depositare il grasso delle dita sullo schermo. Il suggerimento è di utilizzare alcool isopropilico al 70%, sempre mettendolo su un panno e passandolo, mai bagnando lo schermo.  Anche l’aceto è dannoso per i display dei telefoni, quindi il suggerimento di mischiare aceto e acqua distillata vale per le tastiere, al limite.  Per i telefoni, il meglio è sapone per mani unito ad acqua, miscelati su un panno di microfibra e passati sul display.

Acqua meglio se distillata e sapone (per i piatti o per le mani, purché sia molto diluito). Le salviettine umidificate: solo quando sono studiate specificamente per la pulizia dei display touch.

Acqua e sapone tolgono la maggior parte dei batteri ma per quelli più resistenti serve un vero disinfettante. Una valida alternativa alle diverse soluzioni che si trovano in commercio è un preparato che si ottiene mescolando, nelle stesse quantità, alcol al 70% e acqua distillata. Anche in questo caso, prima dell'operazione è bene spegnere il dispositivo o, se possibile, togliere la batteria.

Eventi

Quali scegliere e perchè

Erbe aromatiche

DIMMI DI PIÙ!

Fino a data da destinarsi

Orari Speciali

DIMMI DI PIÙ!